martedì 10 maggio 2011

UNA NUOVA COMMUNITY PER LA SICUREZZA


Dal 1° maggio è on-line, Community Sicurezza, la nuova community online dedicata alla Sicurezza sul Lavoro, primo esempio al mondo in questo settore. L’iniziativa parte da un’idea semplice di 3M: fornire ai professionisti (Responsabili e tecnici della sicurezza RSPP/ASPP, Medici e Avvocati del lavoro) la possibilità di usufruire di uno spazio web in cui condividere, imparare e confrontarsi su temi di sicurezza sul lavoro.

“Dalle analisi sull’ambiente online del settore sicurezza sul lavoro”, spiega Alessandro Lofoco Responsabile Marketing della Divisione Sicurezza sul Lavoro di 3M Italia SpA, “avevamo evidenziato la presenza di numerosi siti che rispondono a specifici bisogni: aggiornamento tecnico o normativo, formazione, news di attualità. Ma non vi è uno strumento - nessun sito web - in cui gli utenti possano incontrarsi e condividere. Abbiamo quindi pensato ad una piattaforma innovativa di comunicazione e aggregazione attorno alla Sicurezza sul Lavoro, dedicato ai professionisti, perché per noi imparare e condividere le informazioni su un tema così potrebbe rappresentare la vera svolta per la sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Community Sicurezza utilizza a pieno le possibilità offerte dal web: sarà infatti collegata a social network come Facebook e Linkedin. L’idea alla base dell’iniziativa è che “La sicurezza si condivide in rete”, un nuovo approccio secondo cui alla ricerca o al trasferimento di dati-informazioni-contenuti (ritrovabili in centinaia di forme e fonti) deve essere collegata e integrata dalla condivisione dei comportamenti. Conoscere il comportamento e l’approccio di altri professionisti o aziende simili alla propria realtà aiuta nell’adozione della soluzione più semplice, condivisa, economica o efficace.
Questa piattaforma online permette di allargare i propri confini e contatti abituali. Sono gli utenti stessi a creare o caricare i contenuti (discussioni, video, commenti) in logica “social” e web 2.0.
All’interno della community collaborerà un gruppo di esperti nelle diverse materie (legale, salute, psicologia, formazione, comunicazione), fondamentale per offrire un punto di vista professionale e affidabile. Tra le collaborazioni in ambito tecnico all’interno del Forum c’è Assolombarda con la partecipazione attiva del suo team ”Area Salute e Sicurezza sul Lavoro” .

Promotrice dell’iniziativa è 3M Italia, azienda leader per l’innovazione sostenibile e che opera da anni in questo settore come produttore di dispositivi di protezione individuale (DPI).
L’Italia, quindi, sarà il primo paese a utilizzare e beneficiare di questo social network fondato su una logica business-to-business e affiancata da partner importanti come il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ambiente e Sicurezza (rivista specializzata de il Sole24Ore) e Hoepli.
I primi utilizzatori e supporter della community sono i membri dell’RSPP LAB, gruppo che include i manager della sicurezza appartenenti a una selezione delle aziende industriali italiane più rilevanti, tra cui Novartis, Roche, Lamborghini, Azimut-Benetti, Ideal Standard.

“Il successo di questa iniziativa innovativa”, aggiunge Alessandro Lofoco, “dipenderà anche dalla capacità dell’intelligenza collettiva - portata da tante persone in possesso di conoscenze ed eccellenze proprie - di trasformare la condivisione in valore personale, utile a migliorare e semplificare la propria attività lavorativa e, in definitiva, ad accrescere la sicurezza dei lavoratori”.

Per maggiori informazioni: www.communitysicurezza.it  www.3mitalia.it

Fonte: Ufficio stampa 3M Italia 

Nessun commento: