venerdì 26 agosto 2011

30 BORSE DI STUDIO PER ESPERTI IN SICUREZZA

Al via la seconda edizione del progetto “Safety Manager”, il corso di formazione integrata al lavoro di Università di Firenze e Facoltà di ingegneria, promosso da Regione Toscana e Inail. A disposizione ci sono 30 borse di studio, le iscrizioni sono aperte fino al 23 settembre 2011
“Safety Manager” è un percorso per la formazione degli esperti della sicurezza, realizzato da Regione Toscana e Inail, in collaborazione con la Università di ingegneria di Firenze, Pisa e Siena, i Dipartimenti di prevenzione delle aziende sanitarie e le parti sociali.
Alla fine del percorso integrato aula-tirocinio, i laureati e i laureandi in ingegneria sono in grado di misurare, prevedere e costruire comportamenti di sicurezza all’interno di un’azienda e sono competenti nell’utilizzo di strumenti, tecniche e metodologie di analisi e di intervento in ambito organizzativo. Il corso fornisce una conoscenza dettagliata del contesto normativo relativo alla salute e alla sicurezza sul lavoro e delle nozioni tecniche per la previsione e il calcolo del rischio, oltre a fornire elementi tecnici per la valutazione del rischio ambientale.

“Queste borse di studio – dichiara l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia – sono un modo molto concreto di fare prevenzione per garantire la sicurezza sul lavoro. Formare, anche con tirocinii sul campo, ingegneri che poi saranno in grado, nelle aziende, di promuovere, sia nei datori di lavoro che nei lavoratori, comportamenti di sicurezza, è un contributo fondamentale alla riduzione, e vorremmo poter dire alla completa eliminazione, degli incidenti sul lavoro. Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il nostro obiettivo è quello dell’abbattimento degli infortuni sul lavoro, in ogni settore. Per questo continueremo a investire molto, in particolare nella formazione”.
La parte didattica del corso, organizzata di norma in cinque/sei ore giornaliere nei giorni dal lunedì al venerdì, prevede frequenza obbligatoria ad almeno il 90% delle ore previste (da 180 a 240). Le attività di tirocinio sono obbligatorie e prevedono tre tirocinii di circa 1.100 ore.
Il 27 settembre, nella sede Inail in via Bufalini, a Firenze, saranno consegnati gli attestati di merito ai tirocinanti del primo corso. I riflettori degli enti promotori saranno puntati sulla seconda edizione, per rafforzare le condizioni di sicurezza dei luoghi di lavoro, ma anche per fornire concrete opportunità lavorative ai giovani: se a conclusione del periodo di pratica l’azienda decide di procedere all’assunzione, sono previsti sgravi sui versamenti contributivi.
Tutte le informazioni sul progetto si possono trovare al seguente indirizzo:
http://www.unifi.it/ingegneria/mdswitch.html
FONTE: met.provincia.fi

Nessun commento: