mercoledì 28 settembre 2011

I DISTURBI MUSCOLO-SCHELETRICI


Una postura di lavoro corretta rappresenta un requisito fondamentale per prevenire disturbi muscolo-scheletrici legati all’attività lavorativa.

Quando un’articolazione si sposta dalla propria posizione naturale, è necessario un maggiore sforzo muscolare per ottenere la stessa forza e si produce quindi fatica muscolare, assumendo una posizione non neutra che può accrescere le sollecitazioni di tendini, legamenti e nervi.
Le posture scorrette, quindi, sono quelle in cui varie parti del corpo non si trovano nella loro posizione naturale e vanno assolutamente evitate in quanto posso generare disturbi muscolo-scheletrici.L’Agenzia Europea per la Sicurezza e la Salute sul Lavoro ha pubblicato una guida finalizzata alla prevenzione delle posture scorrette.
Il documento, certamente utile sia per la valutazione della propria postura che di quella dei propri lavoratori, è così strutturato:


  • Introduzione, contenente descrizioni e immagini relative a posture scorrette;
  • Liste di controllo per la prevenzione;
  • Esempi di misure preventive.
 


Nessun commento: