martedì 17 gennaio 2012

2° CONGRESSO NAZIONALE DEI FORMATORI

Colleghi,
la profonda crisi economica che sta prostrando l’intero Paese e l’intero sistema produttivo, si sta ripercuotendo molto negativamente nel campo della prevenzione e della sicurezza sul lavoro.
Di fronte alla crisi le aziende nella loro generalità rispondono tagliando e riducendo sensibilmente anche nello specifico delle misure di prevenzione e sicurezza sul lavoro, ne fanno le spese gli investimenti per la sicurezza sul lavoro, le consulenze, la formazione, l’aumento dell’Iva aggrava ancora di più questa situazione e penalizza ancora una volta le aziende virtuose che decidono di mantenere alta l’attenzione in materia di sicurezza sul lavoro.
Questa situazione che pure è caratterizzata da una riduzione degli investimenti in materia di sicurezza sul lavoro e formazione paradossalmente favorisce ancora una volta chi punta su un servizio di bassa qualità , puramente orientato a fornire soluzioni cartaceo/formalistiche a fronte degli obblighi di legge a prezzi sempre più bassi , causando danni , che rischiano di divenire irreversibili, per gli operatori , consulenti e formatori, che operano correttamente sul mercato, cosa particolarmente vera nel campo della leva strategica della prevenzione e della sicurezza sui luoghi di lavoro : la formazione.
A questo punto abbiamo ritenuto non più giustificabile il ritardo nell’emanazione degli Accordi Stato Regione in materia di Formazione per la sicurezza sul lavoro,la regolamentazione dell’e-learning e la definizione dei requisiti professionali dei formatori per la sicurezza.
La mancata emanazione dell’accordo che sembrava dovesse avvenire nel Luglio 2011 ha subito un rinvio ormai di oltre 6 mesi senza che nessuno si prendesse la briga di spiegarne le ragioni vere, a fronte della situazione di crisi che colpisce così pesantemente anche il delicato settore della sicurezza sul lavoro .
Finalmente lo scorso 27 Dicembre 2011 sono stati emanati gli Accordi Stato-Regioni in materia di:

  • Formazione e Aggiornamento del Datore di Lavoro che intende svolgere direttamente i compiti di RSPP;
  • Formazione e Aggiornamento dei Lavoratori,Dirigenti e Preposti.
  • Regolamentazione ( sia pur timida !) dell'e-learning in materia di Formazione per la Sicurezza sul Lavoro:
Pur nei limiti derivanti dalle tratative e dai relativi compromessi di interessi diversi, si tratta di un significativo passo avanti in materia di Formazione per la Sicurezza sul Lavoro: si poteva sicuramente fare di più ma è pur sempre un passo avanti !
Altrettanto non possiamo affermare per l'attesa definizione dei requisiti professionali per noi Formatori : inspiegabilmente la Conferenza Stato-Regioni si è assunta la responsabilità di rinviare ogni decisione in merito !
Vi invitiamo a registrarvi subito gratuitamente al "Registro Nazionale Provvisorio" dei Formatori per la Sicurezza sul Lavoro che, in attesa e come stimolo alle necessarie ,urgenti e non ulteriormente rinviabili decisioni della Conferenza Stato-Regioni , abbiamo promosso affinchè arrivi chiaro e forte un segnale inequivocabile dei Formatori Italiani per la Sicurezza sul Lavoro .
Con questo obiettivo ben chiaro prepariamo insieme la più grande riunione di formatori per la sicurezza sul lavoro mai verificatasi in Italia: Tutti a Roma il 3 Aprile 2012 per il 2° Congresso Nazionale dei Formatori per la Sicurezza sul Lavoro !

FIRAS-SPP

FONTE: Comunicatistampa.net

Nessun commento: