giovedì 31 maggio 2012

GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO

In occasione della “Giornata mondiale senza tabacco” in corso oggi 31 maggio indetta dalla World health organization (WHO) EU-OSHA ha presentato la campagna di sensibilizzazione destinata a datori e lavoratori europei chiamata chiamata “Luoghi di lavoro senza fumo”.
Un campagna informativa, destinata alla promozione della salute e del benessere sui luoghi di lavoro e che va a sommarsi alle abituali iniziative in merito condotte dall’Agenzia.
Prima fra tutte la biennale campagna “Ambienti di lavoro sani e sicuri” che per il 2012 – 2013 ha appena lanciato il tema “Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi” (campagna a cui Lavoro&Sicurezza partecipa sttivamente).

“Luoghi di lavoro senza fumo” consiste in materiali informativi e un video di Napo disponibili in 24 lingue. Suggerimenti pratici per i datori di lavoro su modalità e interventi utili a eliminare il fumo  dagli ambienti, informazioni su aspetti economici e sanitari.

Il lancio della campagna, l'EU-OSHA mette in luce "false verità" sul fumare sul posto di lavoro. Contrariamente alla credenza popolare non esiste un sistema di ventilazione in grado di eliminare completamente il fumo, e le zone fumatori interne inquinano comunque l'aria deinon-fumatori. Inoltre, localizzare le aree fumatori in prossimità di porte, finestre o aperture di edifici spesso porta gli altri locali all'esposizione ambientale da fumo di tabacco. EU-OSHA sottolinea che i fumatori non impediscono l'esposizione degli altri lavoratori al fumo perché, ad esempio,  il personale di pulizia che lavorano in questi locali respirare l'aria inquinata.
Il foglio illustrativo dà consigli pratici ai datori di lavoro per creare un ambiente di lavoro sano e sulle modalità di attuazione di piani di cessazione del fumo nei luoghi di lavoro oltre a informazioni di base sugli aspetti sanitari ed economici del fumo sul posto di lavoro. I lavoratori troveranno consulenza nel Consigli dei volantini per fumatori e non fumatori. Entrambi i volantini incoraggiano i lavoratori a sollevare la questione internamente e a impegnarsi attivamente collaborando con i datori di lavoro per risolvere il problema.

La giornata mondiale senza tabacco è nata perchè l'uso del tabacco è una delle principali cause di morte prevenibili. L'epidemia globale del tabacco uccide circa 6 milioni di persone ogni anno, di cui oltre 600.000 sono le persone esposte a fumo passivo. Se non si agesce, è prevedibile un munero di decessi che può arrivare fino a 8 milioni di persone entro il 2030, di cui oltre l'80% vivrà in paesi a basso e medio reddito.

"La giornata mondiale senza tabacco 2012" punta ad educare i decisori politici e l'opinione pubblica sugli effetti nefasti e nocivi dell'industria del tabacco.Sarà inoltre in linea con la lettera e lo spirito del WHO FCTC. Il preambolo del trattato riconosce "la necessità di essere attento a tutti gli sforzi da parte dell'industria del tabacco di minare o sovvertire sforzi di controllo del tabacco e la necessità di essere informati delle attività dell'industria del tabacco che hanno un impatto negativo sugli sforzi per la verifica degli effetti del tabacco".Inoltre, l'articolo 5.3 del trattato stabilisce che "nella definizione e nell'attuazione delle loro politiche di salute pubblica rispetto alla lotta contro il tabagismo, le Parti devono agire per proteggere queste politiche da interessi commerciali e di altro tipo dell'industria del tabacco in conformità della legislazione nazionale".Inoltre, le linee guida per l'attuazione dell'articolo 5.3 invatano lo Stato e le Parti a "sensibilizzare l'opinione pubblica sulle interferenze dell'industria del tabacco nelle politiche di controllo degli effetti dell'uso del tabacco".Durante "La giornata mondiale senza tabacco 2012", e per tutto l'anno seguente, l'OMS esorterà i paesi a mettere la lotta contro le interferenze dell'industria del tabacco al centro dei loro sforzi per controllare l'epidemia globale del tabacco.

La campagna EU-OSHA sostiene con la propria campagna il programma formativo triennale lanciato dalla direzione generale per la Salute e i consumatori della Commissione europea chiamato “Gli ex-fumatori sono irresistibili”. Un programma che oltre a informazioni e dati mette a disposizione dei cittadini europei una piattaforma online “iCoach” capace di fornire assistenza e consigli mentre si sta smettendo di fumare.
Per maggiori informazioni visita WHO World no tabacco day 
 
L.S.

Nessun commento: