lunedì 3 settembre 2012

RISCHI NELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI

L’attività di raccolta dei rifiuti urbani espone giornalmente gli operatori addetti all’igiene delle città a diversi rischi per la sicurezza e la salute, in questo particolare contesto i lavoratori si trovano infatti ad operare sia a contatto con sostanze di varia natura potenzialmente nocive per la salute che in un contesto particolare: la strada.

Le condizioni di lavoro in ambienti esterni sono influenzate da numerosi elementi di varia natura come edifici, persone, attività commerciali, agenti atmosferici, veicoli in movimento e dislivelli del terreno, per questo risulta davvero importante che gli operatori addetti alla pulizia delle strade siano debitamente formati a riconoscere, prevenire ed affrontare i rischi, sia a livello collettivo che individuale.

Un documento utile e ricco di informazioni al riguardo è “La sicurezza per gli operatori della raccolta dei rifiuti e dell’igiene urbana”, opuscolo informativo pubblicato da INAIL, realizzato da CONTARP (Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione) e frutto di uno studio di settore.
Gli operatori dell’igiene urbana si trovano esposti a diverse tipologie di rischio professionale:
  • Rischi per la sicurezza: rischi da lavoro sulla strada, rischi da interazioni con macchine e attrezzature;
  • Rischi per la salute: agenti biologici, agenti fisici, rischio da movimentazione manuale dei carichi, rischio vibrazioni, rischio rumore, agenti chimici;
  • Rischi trasversali-organizzativi e da stress lavoro correlato.
La pubblicazione illustra i sistemi di prevenzione e protezione da adottare in questo particolare settore lavorativo, ovvero quelle particolari misure organizzative, tecniche e procedurali e l’utilizzo di Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) che possono ridurre i rischi e proteggere il lavoratore.


Fonte: pmiservizi.it

Nessun commento: