mercoledì 27 febbraio 2013

SICUREZZA IN CLASSE CON NAPO

Fornire agli alunni delle scuole primarie gli strumenti necessari ad apprendere le nozioni base sui temi della sicurezza e della salute sul lavoro: è questa la finalità del nuovo progetto presentato dall'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (EU-OSHA) insieme al consorzio Napo.
L'iniziativa ‘Napo per gli insegnanti’ mette a disposizione dei docenti una serie di strumenti didattici on-line destinati ai bambini di età compresa tra i sette e gli undici anni ispirati alle avventure del personaggio animato Napo.
Si tratta di vere e proprie lezioni sul tema della sicurezza e della salute che grazie all’utilizzo di un linguaggio semplice e di immagini accattivanti riescono a catturare l’attenzione del pubblico infantile.
La serie di lezioni è scaricabile gratuitamente e tratta argomenti con i quali i bambini delle scuole primarie sono destinati a confrontarsi a casa e a scuola, tra cui la segnaletica di sicurezza, i rischi per la pelle e la schiena e l'identificazione delle situazioni di rischio e di pericolo.

Ognuna delle sei serie di lezioni, comprensiva di un'apposita scheda introduttiva che presenta l'argomento agli insegnanti, è integrata da video realizzati su misura e risorse didattiche basate su linguaggi non verbali. I video con Napo e le attività creative si prefiggono di esplorare gli argomenti in modo divertente e informativo, mentre la natura interattiva delle serie di lezioni fa sì che i bambini rimangano interessati e coinvolti dagli argomenti.

Gli strumenti didattici sono stati concepiti per inserirsi nel programma di studio previsto, nell'ambito di materie quali l'educazione personale, sociale e sanitaria, scienze, matematica ed educazione civica, per integrare argomenti che sono già oggetto di lezione in classe. In questo contesto, il personaggio di Napo è usato per catturare l'attenzione dei bambini e spiegare i concetti di base in tema di sicurezza e salute.

"L'inserimento di temi quali la sicurezza e la salute sul lavoro nei programmi di studio – ha affermato Christa Sedlatschek, direttrice dell'EU-OSHA - è un elemento importante nell'ambito dello sviluppo di una cultura della prevenzione, in quanto contribuisce a ridurre i rischi sul posto di lavoro e nella vita quotidiana in generale. Presentare questi argomenti ai bambini fin dalle prime fasce di età pone le basi per l'acquisizione di abitudini improntate a sicurezza e salute, che saranno loro d'aiuto per tutta la vita".

Dopo l'esito positivo dei test pilota, gli strumenti didattici sono ora disponibili in sette lingue (danese, francese, inglese, italiano, sloveno, spagnolo e tedesco) e sono oggetto di una campagna di promozione in 11 Stati membri dell'UE in cui si parlano tali lingue. Subordinatamente all'esito positivo di una valutazione da effettuarsi in futuro, a breve termine saranno aggiunte altre lingue, mentre l'obiettivo sul lungo periodo è quello di sviluppare altre serie di lezioni.






Chi è Napo                                                                                                              



Napo è un personaggio protagonista dell’omonima serie di cartoni animati. Rappresenta simbolicamente la figura del lavoratore, indipendentemente dal ramo industriale o dal settore professionale.

Napo è una persona qualunque, né buona, né cattiva, né giovane, né anziana: è culturalmente neutro per permettere a chiunque di identificarsi in lui, ma è un lavoratore volenteroso che può cadere vittima di situazioni che sfuggono al suo controllo, ma che è anche in grado di identificare pericoli o rischi e sa dare ottimi consigli per migliorare la sicurezza sul lavoro.

Napo è stato ideato da un consorzio di cui fanno parte alcune tra le più importanti agenzie nazionali di Paesi europei per la salute e la sicurezza sui posti di lavoro, in particolare AUVA (Austria), DGUV (Germania), HSE (Regno Unito), INAIL (Italia), INRS (Francia), SUVA (Svizzera). Nato in occasione dell’ “Anno europeo della sicurezza, dell'igiene e della salute sul luogo di lavoro” (1992-1993) e del “Thessaloniki International Film Festival” (Salonicco 1993) il consorzio ha messo insieme un team di esperti della comunicazione e di tematiche inerenti la salute sui luoghi di lavoro che a partire dal primo lavoro, “Best signs story” del 1998 ha portato all’attenzione dell’opinione pubblica tematiche di grande impatto sociale. L’ideazione del personaggio di Napo è l’ultima creazione del consorzio.
  




Chi è Eu Osha                                                                                                         



Eu Osha è l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro.

Istituita nel 1996 dall’Unione europea, ha sede in Spagna, a Bilbao e riunisce rappresentanti della Commissione europea, dei governi degli Stati membri, delle organizzazioni di datori di lavoro e di lavoratori nonché esperti di spicco in ciascuno dei 27 Stati membri dell’UE e oltre.

L’obiettivo che si prefigge è quello di migliorare le condizioni dei lavoratori europei, puntando alla salvaguardia della sicurezza e della salute sui e dei luoghi di lavoro. Per raggiungere tale scopo è necessario diffondere una cultura in tal senso. L’Agenzia, pertanto, oltre a svolgere ricerche, elaborare e distribuire informazioni affidabili, equilibrate e imparziali nel campo della sicurezza e della salute, organizza campagne paneuropee di sensibilizzazione. Per far ciò opera al fianco di governi, organizzazioni di datori di lavoro e di lavoratori, organismi e reti dell'UE ma anche aziende private. Tra le priorità vi è quella di svolgere attività di prevenzione e valutazione dei rischi sul luogo di lavoro, aiutando privati o piccole e medie imprese ad operare per un miglioramento degli ambienti al fine di scongiurare il verificarsi di incidenti, purtroppo all’ordine del giorno

Per maggiori informazioni visualizza anche gli articoli di Quotidiano Sicurezza







Nessun commento: